La guerra dimenticata

 

הטיה

Chi conosce anche soltanto superficialmente Israele sa bene quali siano i problemi idrici del paese e quale importanza abbia il Lago di Tiberiade, Kineret in ebraico, sul morale della popolazione. Ancora oggi dopo qualche giornata di pioggia l’angolo meteo dei telegiornali riferisce di quanti centimetri si sia alzato il livello delle acque e quanto manca per raggiungere la linea rossa superiore (oltre la quale la città di Tiberiade verrebbe allagata) e quanto a quella inferiore (al di sotto della quella è proibito pompare l’acqua).

Quello che invece è meno noto ai più è la guerra che si svolse fra Siria e Israele fra il 1964 e il  1966 per il controllo delle sorgenti del Giordano, una guerra combattuta sia sul piano militare che su quello diplomatico e dove per comunione d’interessi Israele trovò una volta tanto uno stato arabo confinante disposto a collaborare per sfruttare al meglio le così tanto preziose acque del Giordano. Continua a leggere